Si accendono le telecamere di Carnevali d'Italia sul Carnevale Storico di Santhià.

Si accendono le telecamere di Carnevali d'Italia sul Carnevale Storico di Santhià.

Il 6 e 7 Ottobre la Città sarà teatro di riprese per la produzione di un filmato promozionale sul Carnevale Storico e sulla Città.

Nell’ottica della promozione e della crescita del Carnevale Storico di Santhià, nel primo week-end di ottobre la città ospiterà il video maker Roberto Ligurgo e la sua troupe. Più precisamente, il 6 e 7 ottobre Santhià sarà oggetto di riprese che permetteranno di produrre un filmato promozionale sul nostro Carnevale e su tutta la città. Infatti, partendo dalla visualizzazione delle peculiarità del territorio e delle sue eccellenze, si arriverà a descrivere le caratteristiche della tradizione locale.
Ormai tutti conoscono le grandi potenzialità del web e dei social, e l'iniziativa “Carnevali d'Italia” cerca di cogliere questa opportunità. Carnevali d'Italia nasce nel giugno 2011 come Gruppo Facebook, da un'idea di Roberto Ligurgo, che sin da bambino è sempre stato innamorato di questa festa. Roberto Ligurgo è video maker di Massafra (TA) e ha inventato diversi formati tv dedicati al Carnevale. Proprio dalla sua immensa passione nasce l'esigenza di raccontare e approfondire il fenomeno dei carnevali italiani. Carnevali d'Italia raggruppa gli appassionati di tutta la Penisola, che si iscrivono in massa, diventando subito qualche migliaio; poi pian pianino nasce anche la pagina Facebook e i canali youtube e instagram, sempre con lo stesso nome, che accomunano oggi migliaia di followers.
Carnevali d'Italia nasce anche per conoscere il carnevale italiano in tutte le sue manifestazioni, che sono molto più radicate di quanto si possa pensare. Molti credono che le realtà italiane che festeggiano con sfilate il Carnevale siano solo qualche decina; anche grazie a Carnevali d'Italia oggi sappiamo che invece sono migliaia, ciascuna con una sua caratteristica e particolarità. Della "gestione" Carnevali d'Italia fanno parte diversi amministratori provenienti da tutta Italia: Stefania Di Giovanna e Sebastiano Barbagallo dalla Sicilia, Giovanni Aliperti dalla Campania, Roberto Favazza e Claudio Radogna dalla Toscana, Alessandro Caprioglio dal Piemonte, Vito Nicola Mastromarino dalla Lombardia. In più vi sono decine di Editor che coprono tutto o quasi il territorio nazionale.
Gli obiettivi di Carnevali d'Italia, oltre a far conoscere tutte le realtà italiane al grande pubblico, negli ultimi mesi si sono spostati verso la promozione dei carnevali italiani all'estero. Per questo motivo a settembre una troupe di Carnevali d'Italia è partita alla volta di Zundert, in Olanda, per realizzare uno speciale su Bloemencorso, la più grande parata di carri infiorati al mondo, ed in questa occasione c'è stato il primo passo di promozione del fenomeno italiano. E sono centinaia gli olandesi che si stanno iscrivendo alla pagina Carnevali d'Italia. Alcuni di loro hanno dichiarato che non pensavano che in Italia vi fossero così tanti Carnevali.
Nei prossimi mesi Carnevali d'Italia sarà sempre più impegnata a raccontare sia in Italia che all'estero questa meravigliosa festa, in modo da tenere viva l'attenzione nei riguardi di uno dei più grandi spettacoli del mondo.